Cartagena, aprile 2024

Il InBestSoil Il progetto, guidato dall'Università di Vigo e sostenuto da un'ampia rete di partner europei, continua a compiere progressi significativi nella sua missione di valutazione e promozione della salute del suolo. Giunto al suo secondo anno di attuazione, il progetto non è solo uno sforzo di ricerca, ma un catalizzatore di cambiamenti. Mira a fornire un quadro solido per la conservazione del suolo e gli investimenti di ripristino con implicazioni ambientali ed economiche, una missione che è possibile solo con il sostegno e la collaborazione dei nostri stimati stakeholder.

Nell'anno inaugurale, il progetto InBestSoil ha compiuto notevoli passi avanti nella sua strategia di comunicazione, culminati nel completamento di un piano completo di divulgazione, sfruttamento e comunicazione. Questo documento, che sarà regolarmente aggiornato in linea con l'evoluzione delle nostre strategie di divulgazione e valorizzazione, delinea una serie di azioni e fasi volte a massimizzare l'impatto sul pubblico di riferimento.

"Siamo felici di annunciare che InBestSoil sta gradualmente diventando una forza trainante nella promozione della salute del suolo e nell'educazione della comunità sulla sua importanza ambientale ed economica. Nel nostro secondo anno, manteniamo lo slancio e raddoppiamo gli sforzi. Siamo disposti a dedicare le nostre risorse e a collaborare strettamente con tutti i partner e gli stakeholder, nonché con altre iniziative e progetti europei, per raggiungere i nostri obiettivi. Il loro continuo sostegno e coinvolgimento sono fondamentali per il nostro successo"., ha dichiarato Diego Soto Gomez, ricercatore dell'Università di Vigo e coordinatore del progetto InBestSoil.

La creazione del sito web del progetto e delle pagine dei social media (Facebook, Instagram, Linkedin e Twitter) facilita lo scambio di conoscenze. Il team del progetto è attualmente impegnato su due fronti principali: in primo luogo, è in fase di analisi dei campioni provenienti dai casi di studio selezionati, essenziale per ottenere dati accurati sulle condizioni attuali del suolo e sviluppare linee guida basate su queste misurazioni, che aiuteranno a stabilire il valore economico del suolo. Queste linee guida sono fondamentali per capire come i servizi del suolo contribuiscano non solo all'economia locale, ma anche al benessere ambientale globale. D'altra parte, alcuni membri si concentrano sullo sviluppo di un sistema di certificazione della salute del suolo e sulla strutturazione di strumenti finanziari per sostenere i servizi ecosistemici del suolo, contribuendo così alla conservazione e al miglioramento della salute del suolo in Europa e altrove.

Il progetto è inoltre collegato al portale InBestSoil (inbestsoil.app) per facilitare la condivisione delle conoscenze e la collaborazione all'interno della comunità della salute del suolo e dei progetti gemelli di Mission Soil. Questo portale online è un hub centrale per le iniziative e le organizzazioni che si occupano di salute del suolo, fornendo un ambiente sicuro e interattivo per lo scambio di idee, eventi virtuali e accesso a risorse rilevanti. I membri possono collaborare efficacemente attraverso il portale, facilitando gli sforzi per conservare e migliorare la salute del suolo in tutta Europa e oltre.

Inoltre, nell'ambito del progetto, ZABALA Innovation Consulting ha condotto un'analisi dettagliata degli stakeholder coinvolti nella salute del suolo. La mappatura identifica e valuta gli attori vitali e la loro rilevanza per il progetto, rafforzando la collaborazione tra gli enti coinvolti. ZABALA contribuisce anche allo sviluppo di strategie di disseminazione per condividere i risultati e le conoscenze del progetto con i vari stakeholder.

Grazie al suo approccio inclusivo e cooperativo, il progetto InBestSoil riunisce esperti di diversi settori, come la ricerca scientifica, la governance, l'agricoltura e la comunicazione. Questo sforzo collaborativo è dedicato all'identificazione di pratiche ottimali e soluzioni innovative per la salute del suolo e alla creazione di un sistema di valutazione economica dei servizi del suolo che integri questa risorsa critica nello sviluppo di modelli di business. Il progetto mira a sviluppare strategie e tecnologie efficaci per salvaguardare e migliorare la salute del suolo in tutta Europa, promuovendo una gestione sostenibile e responsabile di questa risorsa essenziale.

Informazioni su InBestSoil

Il progetto InBestSoil, guidato dall'Università di Vigo e coordinato dal ricercatore Diego Soto Gómez, è iniziato nel gennaio 2023. Utilizzando un modello di business innovativo, l'obiettivo di InBestSoil è quello di creare un quadro di riferimento per gli investimenti nella conservazione e nel ripristino della salute del suolo, sviluppando un sistema di valutazione economica dei servizi ecosistemici forniti da un suolo sano e incorporandolo nel modello di business e nel processo decisionale. 

Ciò consente alle organizzazioni pubbliche e private di progettare strategie con gli stakeholder locali e di lavorare collettivamente per realizzare le politiche dell'UE, fornendo dati, prove, strumenti e modelli per valutare come gli investimenti nella salute del suolo possano contribuire alla transizione verso una resistenza duratura e a lungo termine del suolo.

Questo progetto, della durata di 48 mesi e finanziato dall'Unione Europea attraverso il programma Horizon Europe, ha un budget di oltre 5 milioni di euro. Coinvolge diciannove partner di 10 Paesi con profili molto diversi: università, piccole e medie imprese, società di consulenza, agricoltori, ONG e altri enti.

Informazioni di contatto

InBestSoil

hello@inbestsoil.eu

Inbestsoil-logo-blanco
EN_FundedbytheEU_RGB_NEG

©Copyright 2023. Tutti i diritti riservati a InBestSoil

Inbestsoil-logo-blanco
EN_FundedbytheEU_RGB_NEG

©Copyright 2023. Tutti i diritti riservati a InBestSoil

in alto